E’ vero che si tende a perdere la vista in gravidanza?

Aspettare un bambino è un’emozione indescrivibile e una condizione che rende magica e speciale la quotidianità di ogni donna. Durante la gestazione, è naturale affidarsi ad un ginecologo di fiducia, con il quale rilevare l’andamento della gravidanza ed effettuare, mese dopo mese, gli opportuni controlli. Tuttavia, il ginecologo non è l’unico specialista da interpellare.

E’ vero che si tende a perdere la vista in gravidanza? tutto quello che devi sapere sulla vista in gravidanza.

Durante i nove mesi della gravidanza, infatti, il corpo della futura mamma subisce una serie di cambiamenti importanti. Si tratta di variazioni a livello ormonale, ma anche a livello di pressione sanguigna, di postura, di aspetto fisico e, non ultimo, può capitare di andare incontro a qualche disturbo di tipo visivo. La maggior parte di queste modificazioni sarà comunque transitoria.

Il calo della vista può capitare alla maggior parte delle gestanti perché gli ormoni agiscono anche sulla qualità della secrezione lacrimale. Gli occhi, durante la gravidanza potrebbero essere più sensibili alle aggressioni esterne e la lacrimazione potrebbe diventare più frequente. Questo disturbo è temporaneo e non deve preoccupare; durante l’allattamento la vista potrebbe calare ulteriormente per poi tornare come prima. Ecco perché conviene consultare anche un oculista. 

Attraverso le visite di controllo durante la gravidanza e alla fine del periodo di allattamento, potrà essere confermato, come transitorio, il calo della vista. Nel caso in cui il disturbo invece persista, il medico consiglierà altre visite più specialistiche.

Se i problemi visivi preesistono, come la miopia o i problemi alla retina, o se la futura mamma soffre di altri disturbi come il diabete, l’ipertensione o la gestosi, è meglio prevedere una serie di visite oculistiche ulteriori per tenere monitorata la situazione.

Quali sono i problemi visivi più comuni durante la gravidanza?

La futura mamma potrà avere una sensazione di secchezza oculare a cui potrà porre rimedio ricorrendo all’uso delle lacrime artificiali. Se questo disturbo dovesse manifestarsi, l’uso delle lenti a contatto potrebbe essere faticoso. Potrebbe essere buona cosa sostituire le lenti a contatto con gli occhiali da vista.

Un altro fastidioso problema potrebbe essere la visione sfocata. Spesso è dovuta alla mancanza di ferro che accompagna i nove mesi di gestazione.

Gli sbalzi di pressione potrebbero invece causare la visioni di lampi luminosi.

Tanti timori accompagnano il periodo della gravidanza per questo è importante essere seguiti da un medico senza lasciarsi prendere dall’ansia. Nella maggioranza dei casi, infatti, i disturbi visivi spariranno nei primi due mesi successivi al parto.

Ogni mese ti invieremo il menu del mese, corsi e attività in gravidanza, idee di benessere e codici sconto!