I test di gravidanza: quali funzionano?

Il test di gravidanza è un esame che si basa sul dosaggio, nelle urine o nel sangue, di un ormone che viene prodotto da alcune cellule dell’embrione dopo il concepimento. Una volta avvenuto l’impianto, l’ormone beta-HCG immesso in circolo stimola la produzione di progesterone, un altro ormone fondamentale per l’annidamento e per la regolare progressione della gravidanza.

Scopriamo insieme i test di gravidanza: quali funzionano e quali sono i migliori test per sapere se si è incinta?

I livelli di beta-HCG aumentano costantemente nel corso del primo trimestre di gravidanza, con una tendenza a raddoppiare ogni due-tre giorni nel corso delle prime sei settimane e raggiungendo i valori massimi intorno all’ottava-dodicesima settimana. La beta-HCG è prodotta nel sangue e successivamente espulsa nelle urine, pertanto la si può ricercare attraverso un prelievo di sangue o con un campione di urine. 

Esistono diversi test di gravidanza, vediamo quali:

il test più conosciuto e diffuso è quello delle urine. Questo tipo di test avviene grazie a uno stick che può essere acquistato in farmacia, nelle parafarmacie o nei supermercati ed è disponibile in diversi formati. Le versioni più comuni di questo test di gravidanza consistono solitamente in uno stick con un’estremità di raccolta del campione di urine e una o due finestrelle, una che rivelerà l’esito, l’altra di controllo. Se nelle urine raccolte dovesse essere presente l’ormone della gravidanza, nella finestrella dell’esito comparirà un simbolo che indica la positività del test. La finestra di controllo confermerà l’esito. Il test delle urine in stick può essere fatto in casa e il costo è generalmente basso. Spesso è il primo test a cui si accede quando si ha la sensazione di aspettare un bambino. L’esame, a volte, viene quindi eseguito prima che l’ovulo fecondato abbia il tempo di impiantarsi nella parete uterina. Per questo motivo potrebbe risultare meno affidabile di altri esami.

Un altro esame, che si basa sullo stesso principio del test in stick, è quello elettronico. La procedura di utilizzo è la medesima, cambiano però le tempistiche: i test elettronici danno un risultato positivo in poco più che un minuto. Gli errori di lettura sono scongiurati. Il test possono essere eseguiti con un’ottima probabilità di previsione a partire da 4 giorni prima l’arrivo presunto delle mestruazioni.

Rispetto all’esame delle urine, il test di gravidanza effettuato grazie all’esame del sangue si è rivelato più corrispondente al reale. Le modalità mediche grazie alle quali viene effettuato garantiscono infatti risultati sicuramente più precisi. Questo tipo di esame garantisce un risultato dopo circa 10 giorni dalla mancata mestruazione, ma non bisogna dimenticare che un test troppo precoce rischia comunque di dare un falso negativo. 

I test delle urine e del sangue sono sensibili alla presenza dell’ormone della gravidanza; esistono anche esami che possono calcolare la quantità, presente nel corpo della donna, di questo ormone. Sapendo che l’ormone raddoppia ogni due o tre giorni, questi test sono utili, per esempio, per capire a quale settimana di gestazione si trovi la futura mamma. È possibile eseguirli in ambulatorio, ma anche presso il proprio domicilio. 

I test di gravidanza effettuati con le analisi del sangue producono sicuramente risultati più sensibili rispetto a quelli delle urine. Anche una semplice visita ginecologica può segnalare l’inizio di una gravidanza rilevando e valutando, in ambulatorio o in ospedale, attraverso un esame manuale, l’ingrossamento dell’utero.

Non bisogna dimenticare che i test di gravidanza non sono infallibili e sono diversi i motivi per i quali potrebbero non fornire una risposta veritiera. Il risultato negativo potrebbe essere determinato dal fatto che non è stato possibile, per i test, rilevare l’ormone della gravidanza. Una delle cause potrebbe essere l’eccessiva diluizione delle urine, per questo motivo sarebbe bene fare il test al mattino, quando l’ormone è presente in modo molto più concentrato. Altri motivi potrebbero essere il superamento della data di scadenza, o la cattiva conservazione del test.

Iscriviti alla newsletter! Ogni mese ti invieremo il menu del mese, corsi e attività in gravidanza, idee di benessere e codici sconto!