Pannolini lavabili: tutto quello che devi sapere

I pannolini accompagnano i bambini durante la loro crescita almeno fino ai due anni d’età. Per questo è importante scegliere in modo consapevole quale tipo utilizzare.

I pannolini lavabili: perchè utilizzarli almeno in parte

Durante la gravidanza o nei primi mesi del proprio piccolo, spesso il pensiero gioca a perdersi tra l’alternativa dei pannolini lavabili e gli usa e getta. Nell’immaginario collettivo gli usa e getta sono migliori e più comodi; in realtà i pannolini lavabili hanno davvero notevoli vantaggi in termini di rispetto ambientale, salute del bambino e risparmio economico.  Inoltre i pannolini usa e getta sono stati visti fino a un decennio fa, a ragion veduta, come un progresso che riduceva la mole di lavoro delle mamme e, proprio per questo motivo, hanno avuto un’enorme diffusione e hanno annullato qualunque altra scelta. Oggi le opzioni sono più di una poiché, anche nell’ambito dei pannolini riutilizzabili, c’è stata un’evoluzione di modelli e possibilità che permette alle famiglie di scegliere i pannolini lavabili senza aumentare il carico di lavoro familiare. 

Usare i pannolini lavabili porta ad una significativa riduzione dei rifiuti (un bambino, in media, nei primi anni di vita consuma circa 6000 pannolini, che tradotti in rifiuti pesano circa una tonnellata cioè il 10% di tutti i rifiuti urbani che si presume necessitino di 500 anni per decomporsi). Lo spreco è quindi subito evitato, ma è bene tenere a mente alcune regole anche con i pannolini lavabili: cercare di fare meno lavatrici possibili, lavandoli con il resto della biancheria, non superare i 30/40 gradi e ridurre il detersivo (anche per non intaccare la capacità di assorbimento dei pannolini). 

La pelle dei neonati è sensibile e i pannolini lavabili sono l’ideale per proteggere la naturale idratazione della pelle. Spesso i tessuti dei pannolini lavabili hanno una certificazione in cui viene dichiarata la non presenza di sostanze chimiche dannose e la provenienza biologica dei tessuti. Per il bambino il pannolino lavabile risulta, proprio per i materiali utilizzati, molto più comodo e confortevole rispetto agli usa e getta. Con i pannolini lavabili inoltre i bambini avvertono maggiormente la sensazione della pipì sulla pelle, in questo modo acquisiscono precocemente la coscienza dello stimolo e il passaggio al vasino è facilitato.

Diverse associazioni di consumatori, tra cui Altroconsumo, hanno calcolato il costo annuo dei pannolini:

  • Se il migliore acquisto comporta una spesa di 419 euro all’anno (calcolando 6 cambi al giorno per 365 giorni), i più costosi arrivano a far spendere ben 845 euro. Il costo medio annuale per i pannolini usa e getta è di 590 euro circa.
  • Considerando l’acquisto di 20 pannolini lavabili per due anni e mezzo, più i relativi bucati in lavatrice (acqua, energia e detersivo), costeranno in media in un anno tra 250 e 330 euro, meno, dunque, anche dei più economici usa e getta. 

I pannolini lavabili hanno altri vantaggi considerevoli: utilizzare i pannolini lavabili non significa più sporcizia o puzza per casa. La pupù viene infatti gettata nel WC.

I pannolini lavabili poi si trovano di ogni colore e con mille pattern e grafiche diverse. Sono bellissimi e i bambini, nelle loro mutandine, saranno adorabili! 

Ogni mese ti invieremo il menu del mese, corsi e attività in gravidanza, idee di benessere e codici sconto!