Cosa sono gli oli essenziali

Gli oli essenziali sono sostanze profumate e volati: si trovano in tutte le piante, ma soprattutto nelle piante aromatiche appartenenti alla famiglia delle Labiate.  

Da quale parte della pianta provengono gli oli essenziali?

Gli oli essenziali sono la parte migliore della pianta che li usa per proteggersi dai raggi del sole o dall’attacco di agenti esterni  o per attrarre gl’insetti impollinatori.

Essi si formano grazie all’azione dell’energia solare (luce e calore) esercitata sul citoplasma: vengono prodotti da cellule associate agli organi secretori e poi raccolte come minuscole goccioline nelle cellule. 

Le cellule secretorie possono essere presenti in diversi punti della pianta e producono oli essenziali diversi a seconda di dove sono localizzate. Gli oli sono soprattutto contenuti nei fiori e nelle foglie, ma anche nel legno, nella corteccia. Nei frutti, nella scorza e dalla stessa pianta si possono estrarre oli differenti, come ad esempio dall’arancio amaro. Vengono estratti in diversi modi, normalmente tramite distillazione.

Storia degli oli essenziali

Gli oli essenziali o aromatici sono stati usati per migliaia di anni, la storia dell’antico Egitto lo testimonia e l’uso di unguenti e oli è citato nella Bibbia. Anche durante il Medioevo e il Rinascimento questi rimedi erano usati come stimolanti o sedativi del sistema nervoso o come trattamenti per una vasta gamma di disturbi. Inoltre la combustione di queste piante aromatiche veniva usata in vari riti religiosi (e ancora viene usato l’incenso durante funzioni religiose cristiane).

Nel secolo scorso, per circa 30 anni, l’uso dell’aromaterapia era scarsamente seguito finché venne riscoperto da un medico francese, Jean Valnet, verso fine secolo. Il dr. Valnet pubblicò il suo libro “The Practice of Aromatherapy” nel 1982 e l’uso dell’aromaterapia ebbe un significativo impulso dapprima in Gran Bretagna e poi negli Stati Uniti.  Negli anni ’80 e ’90 i pazienti occidentali si accostarono sempre più a questa pratica e ai professionisti dell’aromaterapia: gli oli essenziali non vengono solo usati come efficaci rimedi naturali e di medicina complementare, ma anche da aziende cosmetiche.

Gli oli essenziali sono efficaci?

Nonostante la popolarità dell’aromaterapia poche sono le ricerche disponibili nella letteratura medica, tuttavia il lavoro condotto da infermieri e professionisti dell’aromaterapia con studi rivolti agli effetti degli odori sul cervello e su altri sistemi, sia su animali che esseri umani, sono stati pubblicati nel contesto della psicologia degli odori e della neurobiologia. Gli aromaterapisti ora pubblicano i loro studi su l’International Journal of Essential Oil Therapeutics.

Da questi studi si evince che l’aromaterapia può essere usata con buon successo in svariate condizioni: uso topico, per inalazione, ai fini di sedazione e stimolazione, come antidolorifici e per svariati altri sintomi. Alcuni articoli parlano dell’uso dell’aromaterapia in reparti ospedalieri oncologici, ospizi e aree in cui i pazienti sono gravemente malati e richiedono cure palliative.

Il mondo della medicina asiatica si è accorto dei benefici degli oli e ha per primo condotto sperimentazioni scientifiche e mediche. Molti studi clinici si riferiscono all’applicazione topica degli oli e all’effetto aromaterapeutico su pazienti malati.

Come agisce un olio essenziale?

Ogni olio è costituito da elementi chimici unici che interagiscono con il corpo: Aldeidi, Chetoni, Alcoli, Ossidi, Fenoli, Terpeni, Sesquiterpeni, Esteri, Lattoni,  Cumarine e Eteri.

Quando si odora un olio essenziale, le cellule olfattive ricevono un impulso e inviano un segnale al cervello che attiva le  zone che controllano  la respirazione, la pressione del sangue, il battito cardiaco, ecc.

Gli oli essenziali possono essere inalati, assorbiti o ingeriti. 

Gli oli diffusi negli ambienti entrano in circolo nel nostro corpo tramite i polmoni e oltre ad eliminare cattivi odori, rilassare, tonificare, calmare possono anche sostenere il sistema immunitario, anche dei dei bambini. Sono sufficienti 5 gocce in un diffusore elettrico per impregnare l’ambiente del giusto olio essenziale.

Applicati sulla pelle (solo lavanda e tea tree) hanno ottimi effetti sulle punture delle zanzare, sui brufoli, sulle bruciature, su eritemi  e anche sui tagli. Possono essere diluiti con oli naturali (mandorla, cocco ecc) e applicati sulla pelle impregnando un panno morbido o una garza. Quando sono applicati sulla pelle dei bambini è indispensabile che siano diluiti con oli naturali. I miei consigli di diluizione base sono: diluizione in un olio vegetale o a una crema neutra tra il 3% e il 5% (ex 100 ml di olio di jojoba e 4 ml di olio essenziale di ylang ylang per un olio corpo super rilassante, 100 ml di olio di cocco e 5 ml di olio essenziale di lavanda per un olio corpo adatto anche ai bambini, perfetto come post doccia la sera).

Il bagno aromatico è ottimo contro molti disturbi come l’influenza, la cattiva circolazione, lo stress o l’insonnia. Diluiamo circa 5 gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio (anche di girasole per ridurre i costi), mescoliamo e poi versiamo nella vasca.

I classici suffimigi danno ottimi risultati per le affezioni dell’apparato respiratorio versando alcune gocce di olio in una pentola di acqua calda. L’olio che mi è risultato più efficace in caso di raffreddori, laringiti e sinusiti è il Copaiba. Senza ombra di dubbio!

L’ingestione è il metodo più veloce ma richiede sempre un attento utilizzo seguito da persone esperte; meglio rivolgersi a un medico. Certamente gli oli non devono essere ingeriti direttamente, ma occorre diluire una goccia su una zolletta di zucchero o un cucchiaio di miele. Io saltuariamente inserisco una goccia di olio essenziale di limone nei dolci, lime nella guacamole, lavanda nei biscotti.

Tutti gli oli essenziali sono uguali? Dove li compro?

Assolutamente no! Per esperienza personale oltre che per studi fatti non tutti gli oli essenziali sono uguali. In primis attenzione agli “oli essenziali” made in China o in India perchè possono non solo non essere efficaci ma anche estremamente tossici. In secondo luogo, spesso gli oli di farmacie, sopratutto creati da loro, hanno costi contenuti ma sono così diluiti che non hanno un vero e proprio effetto benefico, danno un buon profumo ecco. E sopratutto affidatevi solo ad aziende certificate: gli oli essenziali sono strumenti estremamente potenti, devono essere usati con molta attenzione.

Scopri in questo articolo come comprare i migliori oli essenziali con il 25% di sconto utilizzando il nostro codice!

Ogni mese ti invieremo il menu del mese, corsi e attività in gravidanza, idee di benessere e codici sconto!