Gambe gonfie in gravidanza

Di gambe gonfie (e di piedi gonfi: parliamo dello stesso problema che prende zone diverse del corpo) soffrono moltissime donne, soprattutto in gravidanza. Gli ultimi mesi di gestazione sono caratterizzati da un senso di pesantezza agli arti inferiori, da stanchezza e fatica, ma soprattutto da evidente gonfiore. Tuttavia, si potrebbe farne esperienza sin dal primo trimestre.

Ma perché si gonfiano le gambe? C’entrano fattori interni o anche l’ambiente in cui si vive? E quali sono le soluzioni per contrastare questo problema comune a moltissime donne incinte?

Gambe gonfie in gravidanza, i rimedi naturali a un problema comune: come contrastare il gonfiore degli arti inferiori durante la gestazione


Le cause del gonfiore

Il corpo durante i nove mesi di gravidanza subisce modificazioni meccaniche e biochimiche notevoli. A questo si aggiungono, a volte, le condizioni esterne, ovvero il clima e l’atmosfera della zona in cui si vive. Anche la predisposizione genetica è una causa comune, ma, soprattutto, sono i cambiamenti ormonali e il clima a giocare il ruolo maggiore.

Per quanto riguarda gli ormoni, nei primi mesi di gravidanza l’aumento notevole del progesterone favorisce la congestione venosa (come fanno sapere dal sito di Humanitas – San Pio X – https://www.humanitas-sanpiox.it/news/gambe-gonfie-in-gravidanza-5-consigli/); oltre a questo fattore, durante tutta la gestazione l’utero deve ricevere più sangue, e questo porta ad un afflusso maggiore proprio in questa zona; a questo, tuttavia, si accompagna la compressione dei vasi sanguigni delle gambe, e questo influisce sul ritorno venoso. 

Negli ultimi mesi, poi, l’aumento di peso del pancione e del corpo causa una compressione agli arti inferiori che di certo non favorisce lo sgonfiamento delle gambe.

Infine, la ritenzione idrica si fa sentire: i cambiamenti del corpo riguardano anche i reni e il metabolismo, e questo causa gonfiore ed edemi proprio agli arti inferiori.

Le cause ambientali

Le donne che si trovano ad affrontare l’ultimo trimestre di gravidanza nei mesi più caldi dell’anno potrebbero fare esperienza ancora maggiore di gambe gonfie: ai fattori fisiologici si aggiungono infatti quelli ambientali, con il caldo che aumenta il rischio di ritenzione idrica e di cattiva circolazione.

I rimedi naturali alle gambe gonfie in gravidanza

Il primo e semplicissimo rimedio è tenere le gambe sollevate durante la giornata, e se il problema si fa pesante, tenerle sollevate con un cuscino anche durante la notte. Questa azione meccanica favorisce la circolazione dei liquidi e contrasta l’azione della forza di gravità, sgonfiando quasi immediatamente gli arti inferiori.

Se lavoriamo tutto il giorno sedute, è bene anche alzarsi una volta all’ora e camminare per cinque minuti, per la stessa ragione “meccanica”.

Sotto controllo e consiglio del proprio medico, poi, possiamo affidarci ai massaggi drenanti o all’attività fisica, di intensità variabile in base alla propria situazione. Se la gravidanza è fisiologica, le camminate o il nuoto leggero sono molto consigliati per stimolare la circolazione e la pompa cardiaca.

Consigliati sono anche i pediluvi e i bagni tiepidi con il sale grosso (da sciogliere nella vasca: ne bastano 100 grammi). Il sale, infatti, attirerà i liquidi degli arti inferiori, sgonfiandoli.

Infine, una dieta sana, equilibrata e povera di grassi e zuccheri è l’alimentazione ideale per contrastare le gambe gonfie in gravidanza, puntando sulle fibre vegetali dei cereali integrali e della frutta e della verdura fresche.

Ogni mese ti invieremo il menu del mese, corsi e attività in gravidanza, idee di benessere e codici sconto!