Cromopuntura in gravidanza

Periodo di grande trasformazione, di emozioni inesprimibili che talvolta però sono accompagnate da insonnia, nausea, contrazioni, bruciore di stomaco, pesantezza, gambe gonfie e molti altri disturbi che interferiscono sulla serenità della futura mamma. Come fare per non distogliere l’attenzione da quel momento magico e soprattutto dal “contenuto prezioso” di quel grembo?

Oggi, il mondo della medicina complementare, offre una vasta scelta di metodi che potrebbero essere di aiuto  nel poter percorrere in modo più sereno i nove mesi che separano la donna gravida dall’incontro del proprio figlio. Non dimentichiamo che dopo sole sei settimane dal concepimento, nel nascituro si sviluppa il sistema limbico responsabile della percezione di ogni emozione che la mamma vivrà da quel momento in poi. Sarà quindi molto importante salvaguardare, oltre al benessere fisico, anche quello psico emozionale della donna protagonista di questo percorso.

La cromopuntura è uno di questi metodi che cerca di mantenere in modo efficace questi equilibri essenziali per un sereno proseguimento dell’intero periodo della gravidanza. Con il termine Cromopuntura non lasciatevi ingannare dal fatto che potrebbe trattarsi di aghi inseriti sulla cute perchè, in realtà, si tratta di una tecnica dolce e indolore che non prevede alcun uso di aghi, ma semplicemente si tratta dell’applicazione di fasci di luce colorata su specifici punti del corpo utilizzati in agopuntura. Ecco che si crea come una “puntura” di colori luminosi con una precisa frequenza che, attraverso la pelle, raggiungerà le cellule che si è scoperto comunichino tra di loro proprio attraverso l’emissione di luce chiamata in fisica biofotoni.

Ma in che modo può essere di aiuto ai sintomi gravidici? L’operatore diplomato in cromopuntura secondo Peter Mandel, che è il ricercatore tedesco ideatore di questa tecnica, avrà il compito di ascoltare quanto la futura mamma avrà da raccontare e procederà effettuando una foto ai polpastrelli delle dita delle mani e dei piedi attraverso un’apposita camera Kirlian. Questa foto permetterà di individuare eventuali disequilibri motivo della situazione vissuta in quel particolare periodo. A questo punto si effettuerà la seduta che dura circa un’ora, inducendo un profondo rilassamento a mamma e bimbo. A tal proposito è bene ricordare che tanto più la mamma riuscirà a stare calma e tranquilla e tanto più facilmente il bimbo sarà poi in grado di dormire senza troppe interruzioni. Terminato il primo incontro, si daranno utili suggerimenti specifici per quella particolare situazione, in modo da poter mantenere il più a lungo possibile gli effetti del trattamento svoltosi. A seconda delle situazioni si deciderà in comune accordo se necessario rivedersi una seconda volta o, eventualmente, stabilire una serie di incontri volti al mantenimento di un benessere psico-fisico.

Marta al suo 5′ mese di gravidanza racconta: “Nausea e vomito non mi davano tregua nei primi mesi, tanto che dimagrivo e mi sentivo sempre più spossata. Non vivevo neanche la gioia di ciò che mi stava accadendo in quanto nei primi mesi non si sentono ancora i movimenti e quindi davo importanza solo ai sintomi tanto fastidiosi sentendomi in colpa verso il mio tanto desiderato bimbo a cui non stavo sicuramente trasmettendo emozioni positive. Un vero disastro insomma! Finchè un’amica mi parlò dei benefici che aveva ricevuto lei rivolgendosi ad uno studio di Chieri (To) in cui effettuavano Cromopuntura. Oggi sono veramente grata alla mia amica visto che, dopo solo due incontri, i sintomi si ridussero fino quasi a scomparire e io cominciai a sentirmi meglio sia fisicamente che emotivamente. Da allora continuo a svolgere semplici esercizi con la luce colorata che la terapeuta mi ha consigliato vivendo serenamente questo momento unico.”

La Cromopuntura non ha controindicazioni ed è indicata per mamma e bimbo che nel frattempo riceverà gli impulsi per potersi preparare al meglio per la sua nascita.

Studio si chiama Studio Riflessologico Cromoterapico di Trento Tiziana (assistente per l’Italia di Peter Mandel e divulgatrice) con sede a Chieri e Torino.

Buono sconto del 10% comunicando allo studio il codice GRAVIDANZAEBENESSERE10.

Ogni mese ti invieremo il menu del mese, corsi e attività in gravidanza, idee di benessere e codici sconto!